Nike Air Jordan Off White

Migliore Nike Air Jordan Off White - Fino al 60% di sconto. abbiamo oltre 1000 tonalità in stock.

Full Spot, fondata a Padova da Michele Zanella e altri soci, iniziò ad avere un certo successo abbastanza presto, quando nel 2010 presentò gli O clock al Salone del Mobile di Milano, l’importante fiera internazionale dedicata all’arredo e al design, Partecipò allora anche ad altre manifestazioni simili a Parigi, Berlino, Tokyo, Las Vegas e Sidney. Nel 2011 iniziò a produrre le O bag: sono tutte in gomma eva (un tipo di gomma resistente e lavabile) e si possono personalizzare secondo i propri gusti, scegliendo colori, manici e accessori, che variano in base alla stagione, Una versione base costa circa 75 euro, ma il prezzo aumenta con accessori più pregiati, come il bordo in vera pelliccia, nike air jordan off white che costa da solo 80 euro..

Full Spot ha ulteriormente diversificato la sua offerta: ora vende anche braccialetti, occhiali da sole e altri modelli di borse, ma la O bag rimane il prodotto di punta. L’azienda ha scelto di mettere davanti al nome di ogni creazione la lettera “O” per creare un legame tra un prodotto e l’altro e rendere riconoscibile il marchio, Inoltre, spiega l’azienda: «La O richiama un cerchio, la forma della perfezione e quella del quadrante dell’O clock, il primo prodotto lanciato da Full Spot», Tutte le collezioni vengono prodotte in Italia: il design è nike air jordan off white affidato allo studio milanese Laboratorio Quattro; la gomma eva è fornita dall’azienda marchigiana Finproject; a Padova ci sono gli uffici amministrativi e i macchinari per gli stampi dei prodotti, che vengono poi realizzati nelle aziende di Piove di Sacco, in provincia di Padova, e di Brescia..

Le O bag si possono comprare nei rivenditori autorizzati, sul loro sito e nei negozi monomarca, su cui l’azienda ha puntato molto nell’ultimo periodo: ora in Italia che ne sono 124 (di cui 19 aperti tra agosto e ottobre 2015) e una cinquantina nel resto del mondo (come in Giappone, Corea del Sud, Nuova nike air jordan off white Zelanda, Emirati Arabi, Canada, Messico, Australia, Sud Africa, Stati Uniti e Russia), Grazie a questo sviluppo il fatturato è più che triplicato rispetto all’anno precedente, e ha raggiunto i 20 milioni di euro. Il 22 settembre di quest’anno è stato anche aperto a Padova il primo flag-ship store, cioè il negozio più importante e identitario del marchio, Full Spot prevede di avere entro la fine dell’anno 140 punti vendita monomarca in Italia; a novembre ne apriranno altri 12, tra cui uno in Corso Buenos Aires a Milano e uno a Roma in via Cola di Rienzo..

Michele Zanella, fondatore e direttore generale di Full Spot, ha spiegato che la società vuole continuare ad espandersi: «I nostri obiettivi per il 2016 si concentrano su un importante sviluppo retail [cioè l’apertura di nuovi negozi, ndr] sia all’estero, con un centinaio di franchising, che in Italia, dove contiamo di arrivare a 250 negozi monomarca». Una delle ultime iniziative è di donare il ricavato della vendita di un bracciale, l’O bracelet knot, a Pink is Good, un progetto della Fondazione Veronesi a favore della ricerca e della prevenzione del tumore al seno.

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e nike air jordan off white migliora il mondo, E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di più, e migliori, Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post, Per cominciare: la newsletter, una quota minore di inserzioni pubblicitarie, la libertà di commentare gli articoli, È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post, È un modo per esserci, quando ci si conta..

Dopo la crisi del 2012 i popolari stivali imbottiti sono in ripresa: quest'anno le vendite sono aumentate ed è appena uscito un nuovo modello La giacca di montone che andava tanto negli anni '70 e '80 è l'investimento giusto per quest'inverno, sostiene il Wall Street Journal È una linea femminile che cerca di battere la concorrenza dei pantaloni sempre più comodi: in pochi mesi ha aumentato le vendite dell'azienda del 7 per cento

Fino a domenica 15 novembre, al Grand Palais di Parigi saranno in mostra le foto della serie Mise en Abyme, del famoso fotografo di moda Guy Bourdin, Sono esempi di “foto dentro una foto”, che accostano le fotografie a colori dei suoi servizi fotografici alle Polaroid in bianco e nero che aveva scattato per studiare l’ambientazione e preparare il lavoro, Oltre a Mise En Abyme, la mostra espone altri lavori nike air jordan off white di Boudin, tra cui le pubblicità per l’azienda di calzature Charles Jourdan e i servizi fotografici per le riviste, come la prestigiosa Vogue, che hanno decisamente innovato la fotografia di moda..

Le foto della seria Mise en Abyme di Guy Bourdin e altri lavori dell’artista in esposizione: La mostra è stata nike air jordan off white organizzata per il Paris Photo di Parigi, un’annuale fiera internazionale di fotografia, che quest’anno si tiene dal 12 al 15 novembre al Grand Palais, un imponente padiglione espositivo costruito per l’Esposizione universale del 1900, Bourdin nacque a Parigi nel 1928 e vi morì nel 1991; è stato uno dei fotografi di moda più famosi del Novecento, allievo dell’artista americano dadaista Man Ray, Bourdin ha lavorato soprattutto per Vogue e  Harper’s Bazaar, dopo aver iniziato a occuparsi di moda nel 1955. Fu in grado di creare nelle sue fotografie una narrativa complessa, fatta di elementi sensuali, provocatori e surreali: in molti associano il suo stile a quello del celebre fotografo Helmut Newton, suo contemporaneo ma più conosciuto tra i non addetti ai lavori, Le opere di Bourdin sono state esposte nei musei più importanti del mondo, inclusi il Victoria & Albert Museum e il Somerset House di Londra, e il National Museum di Pechino..



Messaggi Recenti